Attendere ...

Commenti dell'autore Giorgio Dibitonto

001 – 14 ottobre 2012

Dal libro "Angeli in astronave", Edizioni Mediterranee, Roma:

Nel capitolo quarto (La valle dei contatti) del libro "Angeli in astronave", ho scritto: "«Il messaggio che vi daremo», disse [Raffaele], «interessa tutti gli uomini di buona volontà della Terra. Questo per voi avrà un prezzo: non tutti vi crederanno, vi comprenderanno e vi ameranno. Ma noi vi aiuteremo e vi assisteremo. È una missione d'Amore e di salvezza». Non avevo alcun dubbio circa la sincerità e la bontà delle sue parole, anche se mi sfuggiva il reale significato di quanto mi andava dicendo. Sentivo che era giusto parlare d'Amore e di salvezza e che avrei fatto quanto mi sarebbe stato richiesto per il bene di chiunque".

Breve commento dell'autore, Giorgio Dibitonto:

So che il messaggio che gli Angeli ci diedero nel 1980, viene riproposto ad un numero sempre crescente di uomini di buona volontà. Alcuni, che lo ricevono, non si espongono per non subire derisioni e incomprensioni; altri testimoniano il messaggio ricevuto e questo causa incredulità e talvolta delle persecuzioni. Raffaele, con le sue parole che ho citato, si rivolgeva a noi che ricevevamo il suo messaggio, ma so che ce lo diceva anche per quanti avrebbero avuto un prezzo da pagare a causa della loro fede e testimonianza. Raffaele ci rassicurò comunque che tutti avremmo sempre ricevuto il loro aiuto e la loro assistenza angelica e saremmo stati confortati nella nostra testimonianza a favore dell'amore del Cielo per gli uomini della Terra. Il messaggio insiste sulla necessità di un cambiamento verso la bontà e l'amore, abbandonando egoismi, durezze e rivendicazioni. Testimoniare la presenza fraterna degli Angeli fra di noi e l'azione amorevole di Dio nel nostro mondo, produce grandi benefici umani e spirituali. È ovvio che chi non vuole questo cambiamento sia ostile ai testimoni della pace e dell'amore fra gli uomini. Ma lo scopo ne vale la pena e ogni prezzo sarà grandemente ricompensato da Dio. Ognuno di noi potrà fare quello che gli è possibile perché il resto spetterà a Dio che vuole rinnovare l'umanità e questo mondo per sempre. I tempi sono maturi per il grande cambiamento che verrà comunque per un intervento dall'Alto. Ma a noi è richiesto di fare la nostra parte per affrettare i tempi. Questo fa parte del messaggio che abbiamo ricevuto. Sia di incoraggiamento per chi ama e sostiene la pace, la giustizia e l'amore universale. Disse Gesù, ed è riportato dal Vangelo di Matteo (5,9): «Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio».