Le Vie dello Spirito

001 – Le vie dello Spirito – Gennaio 2019

A proposito di “Angeli in astronave” (di Tina De Pascale)

Carissimi tutti, sarebbe inutile nascondere quanto è stata straordinaria e sorprendente l’esperienza vissuta nel 1980 da Giorgio e da me, Tina, raccontata e raccolta fra le pagine del libro “Angeli in astronave”. Sorprendente perché ci ha sorpresi, stupiti, ignari di qualsiasi cultura extraterrestre, e straordinaria perché proveniva dai Mondi dell’Amore, di quell’Amore sublime che può esistere solamente nell’infinità del nostro Creatore, Dio!
È stato facile arrenderci alle meraviglie che avevamo di fronte ai nostri occhi: gli Angeli, i Messaggeri della Luce, i Viaggiatori dello Spazio che, per ammaestrarci per il compito che ci avrebbero chiesto, ferma restando la nostra libera scelta di aderire o meno, si sono calati nelle forme cosmiche prendendo sembianze celestiali perché potessimo fidarci di Loro, non solo per la loro bellezza, ma anche per le realtà che ci avrebbero disvelato.
Sembra impossibile, ma tutto si è sempre svolto con grande delicatezza, gradualità e soprattutto semplicità, una dolce virtù che noi terrestri abbiamo da tempo sepolto insieme alla fiducia e alla speranza.
Quando li abbiamo incontrati (io per la prima volta), mi sono sentita appartenente a Loro e allo stesso tempo Loro appartenevano a me: era come sentirli finalmente parte di una vera e unica Famiglia, quella dalla quale proveniamo e alla quale tutti faremo ritorno!
Non importa il tempo che impiegheremo, anche se qui sulla Terra gli anni segnati dal nostro calendario ci sembrano lunghi e tanti, lassù è già tutto presente e tutto sarà realizzato per ognuno di noi in un perfetto disegno d’Amore che ci vedrà sempre liberi, protagonisti, unici, irripetibili ed essenziali, perché possa compiersi il piano di salvezza da sempre annunciato e profetizzato… e quello che stiamo vivendo è l’atto finale, perché tutto si avveri!
Gesù lo ha promesso e ritornerà, sta tornando; nonostante la crescente incredulità, tutto avverrà come sta scritto! A noi spetta “semplicemente” di aprire la porta del cuore e dire: “Eccomi, Signore, io sono con te”. Ne vale la pena, non vi pare?
Gesù, Uomo-Dio, sta insistentemente bussando ai cuori di tutti, uno ad uno, senza schemi, né regole, né tanto meno giudizio alcuno, oltre ogni religione, lingua e razza!
Obbedientissimo alla volontà del Padre, continua a custodire tutti coloro che gli sono stati affidati, senza mai perdere di vista nessuno. Lo fa con l’intercessione della Vergine Maria, coadiuvati da tutte le Schiere Celesti, pronti ad esaudire gli scopi del Padre. Tutto questo non vi sembri un’istituzione: in Cielo non esistono gerarchie per come noi le intendiamo: ogni essere operante, ogni azione, ogni gesto nasce solo dall’Amore e dalla volontà di servire i fratelli e guidarli sulla via del ritorno alla Casa del Padre, o alle tante altre dimore già pronte per ciascuno.
Mentre vi scrivo, mi accorgo una volta di più di quanto siano limitanti le parole per descrivere i sentimenti e le realtà celesti che ci circondano. Conto sul vostro impegno nella lettura e, soprattutto nell’ascolto di quanto lo Spirito, più che la mente, vi suggerirà.
L’attualità dei tempi che viviamo è ormai evidente: tutto sta per attuarsi come ci fu detto: la natura si ribella, ahimè, grandemente, gli uomini sono sempre più in corsa verso mete inesistenti, gli animali soffrono spaventati più che mai da ciò che li circonda.
A chi potremo rivolgerci se non ai nostri Fratelli e Sorelle dello Spazio per essere aiutati? So che non è facile… Non pensate che sia più facile per noi che abbiamo visto e toccato, anzi: a chi più viene dato più viene chiesto! Non siamo privilegiati: per il Padre i suoi figli sono tutti uguali. Non ha preferenze. Ad alcuni dà servizi diversi da quelli che dà ad altri, ma tutti siamo alla pari nell’unica dignità divina.

Alla prossima volta e, visto il tempo che fa, un caldo abbraccio.

Vostra Tina